Regione

Valorizzazione e difesa dell’ambiente, infortuni e morti sul lavoro, ospedali e sanità. Di questo e di molto altro ancora si occupa la Regione.
Le Regioni sono l’ultimo e più grande ente territoriale dello Stato italiano.

Se il Comune può essere considerato un po’ come “l’atomo”, le Regioni sono le “molecole” che formano l’Italia.

COS’E’ LA REGIONE?
Ogni Regione è un ente territoriale con propri statuti, poteri e funzioni secondo i principi fissati dalla Costituzione della Repubblica italiana. 
Le Regioni italiane sono 20
 e sono distinte in due grandi categorie: 
- Regioni a statuto speciale
 (Valle d’Aosta, Friuli-Venezia Giulia, Trentino-Alto Adige, Sardegna e Sicilia) 
- Regioni a statuto ordinario 
(tutte le rimanenti 15 regioni).
Solo una delle Regioni a statuto speciale, il Trentino-Alto Adige/Südtirol, è costituita dalle uniche due province autonome del nostro paese, Trento e Bolzano.

le Regioni sono costituite da: il Consiglio regionale, la Giunta regionale, il Presidente della giunta regionale.
Il Consiglio regionale è l’organo legislativo, rappresentativo della Regione.
I Consiglieri che lo compongono, sono eletti dai cittadini italiani residenti nella regione che siano maggiorenni in apposite elezioni ogni 5 anni.Per le Regioni a statuto ordinario, la legge prevede un minimo di 30 consiglieri e un massimo di 80. Il loro mandato dura 5 anni.
La Giunta regionale è l’organo di governo della Regione. È composta dal Presidente della Giunta regionale e dagli assessori. Il numero dei componenti della giunta, indicato nei rispettivi statuti regionali, varia da regione a regione. I membri della Giunta sono nominati dal Presidente della Regione, il quale li può scegliere sia tra componenti eletti al Consiglio regionale sia tra persone non elette a far parte del Consiglio.
Il Presidente della Giunta regionale (detto Presidente della Regione), rappresenta la Regione ed è responsabile della sua amministrazione. Dal 2000 viene eletto direttamente dai cittadini, a meno che lo Statuto regionale non preveda l’elezione da parte del Consiglio regionale.

COSA FA LA REGIONE?
Le Regioni hanno dei poteri autonomi, ovvero possono decidere su diversi ambiti senza consultare lo Stato entro certi limiti fissati dalla legge e sono regolate da un proprio Statuto, da leggi e regolamenti e hanno una propria amministrazione. D’intesa con gli altri enti locali (comuni e province), s’occupano tra le tante materie che le competono di:

- pianificazione territoriale
- reti infrastrutturali e servizi a rete
- piani di traffico intercomunali
- tutela e valorizzazione dell’ambiente e rilevamento dell’inquinamento atmosferico
- interventi di difesa del suolo e di tutela idrogeologica
- raccolta, distribuzione e depurazione delle acque;
- smaltimento dei rifiuti
- grande distribuzione commerciale
- attivita’ culturali

- formazione

COME SI PARTECIPA?
Come per il Comune e la Provincia per essere eletto alla Regione devi candidarti all’interno di movimenti o partiti politici oppure partecipando alla creazione di una lista civica.
Per farlo devi essere maggiorenne, avere la cittadinanza italiana e godere dei diritti civili e politici.

COME CI SI CANDIDA ALLE ELEZIONI REGIONALI:

http://www.fdeonline.org/PDF/Moduli%20regionali.pdf

CONFERENZA DELLE REGIONI:
http://www.regioni.it/