Blog

Ballottaggi per l’elezione dei Sindaci

Pubblicato il 13 giugno 2016

Domenica 19 Giugno si voterà per i ballottaggi per scegliere i nuovi Sindaci in 125 città, tra cui sei capoluoghi di regione: Roma, Torino, Napoli, Milano, Bologna, Trieste.

Si voterà anche in altri 14 capoluoghi di provincia: Benevento, Brindisi, Carbonia, Caserta, Crotone, Grosseto, Isernia, Latina, Novara, Olbia, Pordenone, Ravenna, Savona e Varese.

Si vota domenica 19 giugno dalle 7 alle 23.

Per votare è necessario presentarsi al seggio con un documento d’identità valido e la tessera elettorale

Buon 70esimo Repubblica!

Pubblicato il 2 giugno 2016

Oggi si celebra il 70esimo anniversario della  Repubblica Italiana nata proprio il 2 giugno del 1946.

Il 2 e il 3 giugno di quell’anno gli italiani sono stati chiamati al voto per scegliere, tramite referendum, quale forma di governo dovesse avere il nostro Paese tra monarchia e repubblica.

Il 54,3% votò a favore della Repubblica.

Buona festa della Repubblica!

Elezioni Comunali: Quando si vota

Pubblicato il 30 maggio 2016

Domenica 5 giugno si voterà per le elezioni dei sindaci e dei consigli  comunali di oltre 1300 comuni.

Si vota nella sola giornata di domenica dalle 7 alle 23. (In Friuli Venezia Giulia si vota dalle 8 alle 22).

Per gli eventuali ballottaggi si voterà domenica 19 giugno sempre dalle 7 alle 23 (8-22 per il Friuli Venezia Giulia).

Elezioni 2016: agevolazioni per chi viaggia

Pubblicato il 16 maggio 2016

In vista delle elezioni amministrative prossimo 5 giugno sono previste delle agevolazioni per gli elettori che devono raggiungere il proprio luogo di residenza.

Per chi viaggia in treno

Italo (Nuovo Trasporto Viaggiatori Spa)  prevede uno sconto del 70% sull’acquisto del biglietto di andata e ritorno sugli ambienti Smart e Extra Large, con le offerte Flex e Economy..Per maggiori informazioni sullo sconto vai su http://www.italotreno.it/

Trenitalia offre uno sconto del  70% sul prezzo base per i treni media-lunga percorrenza nazionale(Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity, IntercityNotte e Espressi) e servizio cuccette e uno sconto del 60% sui biglietti per treni Regionali per i residenti in Italia. Per i residenti all’estero è prevista la tariffa Italian Elector (viaggi internazionali da/per l’Italia). In occasione del primo turno di votazione del 5 giugno, il viaggio di andata non può essere effettuato prima del 27 maggio 2016 e quello di ritorno oltre il 15 giugno 2016; – in occasione dell’eventuale ballottaggio del 19 giugno 2016, il viaggio di andata non può essere effettuato prima del 10 giugno 2016 e quello di ritorno non oltre il 29 giugno 2016.

 

Per chi viaggia in nave

Sono previste riduzioni del 60% sulle tariffe ordinarie dalla Compagnia Italiana di navigazione. Nel caso in cui gli elettori abbiano diritto alla tariffa in qualità di residenti, le biglietterie autorizzate applicheranno sempre la ”tariffa residenti” tranne che la ”tariffa elettori’ risulti più vantaggiosa.

Per chi viaggia in auto

L’(Associazione Italiana Società Concessionaria Autostrade e Trafori)  offre gratuità del pedaggio, sia all’andata che al ritorno, per i soli elettori residenti all’estero

 

Per usufruire degli sconti è necessario portare con sè un documento d’identità valido e la tessera elettorale (o documento sostitutivo) per la tratta d’andata e la tessera elettorale con il timbro della votazione per la tratta di ritorno.

 

elezioni.interno.it

 

Elezioni Amministrative 2016

Pubblicato il 6 maggio 2016

Domenica 5 giugno si vota per le elezioni amministrative delle regioni a Statuto Ordinario, Friuli Venezia Giulia, Sardegna e Sicilia.

Per il turno di ballottaggio si torna a votare il 19 giugno.

In Trentino Alto Adige si vota, invece, domenica 8 maggio e nella Valle D’Aosta domenica 15 maggio.

I comuni interessati al voto saranno 1.368, di cui 1.178 appartenenti a regioni ordinarie e 190 a regioni a statuto speciale.

Si voterà in 26 capoluoghi di provincia tra cui Bologna, Cagliari, Milano, Napoli, Roma e Trieste

Referendum – Domenica 17 Aprile

Pubblicato il 18 marzo 2016

Domenica 17 aprile si terrà il referendum abrogativo sulle trivellazioni in mare.

Il quesito a cui si dovrà rispondere con un SI o con un NO sarà questo:

«Volete voi che sia abrogato l’art. 6, comma 17, terzo periodo, del decreto  legislativo  3  aprile  2006,  n.  152,  “Norme  in  materia ambientale”, come sostituito dal comma 239 dell’art. 1 della legge 28 dicembre 2015, n. 208 “Disposizioni per la  formazione  del  bilancio annuale e  pluriennale  dello  Stato  (legge  di  stabilita’  2016)”, limitatamente alle seguenti parole: “per la durata di vita utile  del giacimento,  nel  rispetto  degli  standard   di   sicurezza   e  di salvaguardia ambientale”?».

Che cosa significa?

La richiesta del referendum è di cancellare l’articolo di legge che permette le trivellazioni entro le 12 miglia di costa fino a quando il giacimento è in vita. Oltre le 12 miglia è già in vigore il divieto di avviare attività di trivellazione.

 

Se vince il SI verrà reso nullo l’articolo di legge e quindi scadranno le concessioni per le trivellazioni entro le 12 miglia di costa allo scadere dei contratti. In caso di vincita del NO rimarrebbe tutto com’è e le attività petrolifere in corso potranno proseguire fino a scadenza. In seguito sarà possibile per le compagnie presentare una richiesta per il prolungamento dell’attività, che verrà autorizzata sulla base di una valutazione di impatto ambientale.

 

Si vota domenica 17 aprile dalle 7 alle 23. Per votare è necessario presentarsi al seggio con un documento d’identità valido e la tessera elettorale.

Lo scrutinio inizierà dopo la chiusura dei seggi.

Il referendum per essere valido dovrà andare a votare il 50% più uno degli aventi diritto.

 

 

www.interno.gov.it

 

 

#EducationDay: il 15 ottobre appuntamento su Twitter

Pubblicato il 8 ottobre 2015

Il 15 ottobre si terrà su Twitter la prima giornata pan-europea dedicata all’istruzione.

Istituzioni scolastiche di Italia, Francia, Spagna, Germania, Gran Bretagna e Irlanda comunicheranno con gli studenti attraverso Twitter.

Per partecipare all’#EducationDay basta registrarsi compilando questo form!

In Italia parteciperanno le Università in una sorta di open day virtuale in cui gli atenei si racconteranno al pubblico twittando a proposito di argomenti istituzionali (piani di studio, didattica, dottorati, ecc), ma anche a proposito di curiosità (eventi, storia, alunni, ecc)

Segui #EducationDay su Twitter per partecipare in tempo reale alla conversazione sull’istruzione

Partecipazione politica: dì la tua!

Pubblicato il 7 agosto 2015

Se hai tra i 13 e i 25 anni non perdere l’occasione di partecipare alla consultazione sulla politica e i giovani lanciata dal Dipartimento della Funzione Pubblica e dall’Agenzia Nazionale per i Giovani.

Rispondendo ad alcune domande (da oggi fino al 31 agosto) contribuirai a presentare le proposte su come assicurare e stimolare la partecipazione dei giovani nella definizione delle politiche pubbliche che verranno rivolte al Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, Marianna Madia.

Partecipa alla consultazione

Ballottaggi

Pubblicato il 11 giugno 2015

Domenica 14 maggio si torna al voto per eleggere i Sindaci di 65 Comuni, di cui 11 capoluoghi di provincia: Arezzo, Chieti, Fermo, Lecco, Macerata, Mantova, Matera, Nuoro, Rovigo, Venezia, Trani.

I seggi sono aperti dalle 7 alle 23.

In Sicilia si vota in 13 Comuni, di cui un capoluogo di provincia: Enna, domenica dalle 8 alle 22 e lunedì dalle 7 alle 15.

Festa della Repubblica

Pubblicato il 2 giugno 2015

Oggi si celebra la festa della Repubblica Italiana nata proprio il 2 giugno del 1946.

Il 2 e il 3 giugno di quell’anno gli italiani sono stati chiamati al voto per scegliere, tramite referendum, quale forma di governo dovesse avere il nostro Paese tra monarchia e repubblica.

Il 54,3% votò a favore della Repubblica.

Buona festa della Repubblica!