Simboli delle liste elettorali: 169 promossi, 34 rimandati, 16 bocciati

Pubblicato il 15 gennaio 2013

169 simboli elettorali (su 219 presentati) sono stati ammessi e potranno apparire sulle schede di febbraio.

Era scoppiato il caos lo scorso weekend quando si era scoperto che il simbolo del Movimento 5 Stelle era stato ‘rubato’ da un ex membro del partito e compariva quindi due volte. Ha adesso 48 ore per presentarne uno nuovo, o non potrà candidarsi.

Stesso discorso per altri 33 simboli che non sono stati ritenuti adatti e che dovranno essere sostituiti entro due giorni.

Per i rimanenti 16 invece, niente da fare: non avendo i requisiti giusti e la corretta documentazione, non sono stati ammessi.