Giuseppe Civati

Pubblicato il 4 dicembre 2013

Giuseppe Civati ha 38 anni. Consegue prima la maturità classica, poi la laurea e il dottorato in Filosofia. Il suo impegno politico inizia nei Giovani Progressisti e prosegue con l’elezione a consigliere comunale di Monza, la sua città. Poi diventa consigliere regionale in Lombardia. Attualmente è Deputato alla Camera.

Oggi è candidato alla Segreteria del Partito Democratico e candidato Premier.

Della Politica pensa “Le cose cambiano, cambiandole

Questi sono, in sintesi, i punti al centro della sua politica:

  • Lavoro: istituire un reddito minimo garantito e un sussidio universale di disoccupazione. Diminuire le tasse sul lavoro e sulla produzione e promuovere la ricchezza investita nello sviluppo. Colpire le rendite ingiustificate.
  • Territorio: affrontare la crisi del disastro ambientale, del consumo dissennato di territorio, del cambiamento climatico fuori controllo, attraverso una cultura più ecologica e sostenibile.
  • Europa: chiedere prospettive all’Europa e portare in Italia diritti e welfare che gli europei hanno già.
  • Politica: no al semi-presidenzialismo, diminuzione del numero dei parlamentari, superamento del bicameralismo perfetto. Lotta alla corruzione e nuova legge sul conflitto di interessi.
  • Riforma elettorale: la priorità assoluta. Propone il ritorno alla Legge Mattarella con qualche aggiornamento.
  • Diritti fondati sulla laicità. Estendere il matrimonio civile agli omosessuali e la co-responsabilità sul minore al partner o genitore non biologico. Adozione a persone singole o coppie dello stesso sesso.

www.civati.it