Gianni Cuperlo

Pubblicato il 2 dicembre 2013

L’8 dicembre si vota per le primarie del Partito Democratico. I candidati alla segreteria del Partito sono 3: Gianni Cuperlo, Matteo Renzi e Giuseppe Civati

 

Gianni Cuperlo, 52 anni di Trieste, si appassiona alla politica fin dai tempi del Liceo e dell’Università. A 27 anni diventa segretario della Federazione Giovanile Comunista Italiana.

Nel 2007 ha partecipato con entusiasmo alla nascita del Partito Democratico e non l’ha mai lasciato.

Oggi è candidato alla Segreteria del Partito Democratico e candidato Premier.

Della politica dice:

 

La politica e gli studi hanno riempito la mia vita, di pari passo, perché ho sempre pensato che solo facendo incontrare visione, cultura e competenze, noi possiamo cambiare il mondo. Solo da questo incontro possiamo scegliere e non lasciarci scegliere(…)La politica è anche ridare a chiunque, indipendentemente dalle sue condizioni di nascita come è stato per me, la possibilità di realizzare il proprio progetto di vita.”

Questi sono, in sintesi, i punti su cui si focalizza per rimettere al centro la dignità delle persone:

  • Lavoro: piano straordinario per l’occupazione femminile e giovanile (attuabile riducendo gli sprechi e con la lotta all’evasione fiscale)
  • Lotta alla povertà: reddito minimo per le fasce più deboli, tasse più eque e nuove politiche di sviluppo
  • Comuni: aumentare la possibilità di spesa per i Comuni per migliorare i servizi ai cittadini
  • Made in Italy e Startup: valorizzare e sostenere i centri di innovazione sul nostro territorio
  • Giustizia: accorciare i tempi della giustizia per favorire gli investimenti nel nostro Paese
  • Europa: superare le politiche di austerità, sostenere un welfare comune, puntare alla creazione degli Stati Uniti d’Europa

 www.giannicuperlo.it